WordPress in Google :)

Google contro WordPress

Finalmente ci sono riuscito!!!! E’ da un paio di giorni che sto cercando (inutilmente :S ) di far rilevare il sito da parte di Google, e dopo aver provato varie strade ( prese dal sito di supporto di WordPress.org ), ho cercato di capire qual’era il problema. La verifica, dopo aver caricato la sitemap in Google, consiste nell’upload nella root del sito un file .html di cui il team di Google fornisce il nome/chiave. In questo modo si può verificare la paternità del sito. Non ho ben capito perchè, anche se WordPress e Google sono a conoscenza di questo problema, non sia stato ancora risolto.

Ad ogni modo, il sistema di verifica di Google riportava:

We’ve detected that your server returns a status of 200 (found successfully) for pages that don’t exist.

Cioè che anche per una pagina web inesistente, veniva restituito uno stato di “ritrovato con successo”, e questo bloccava il processo di verifica. Per aggirare questo problema ho fatto cosi:

  1. Creare un file per gestire l’errore 404 (nel caso in cui il vostro template non lo preveda 😉 )
  2. Creare (o editare) un file .htaccess nella root del sito
  3. Inserire all’interno del file la riga: ErrorDocument 404 /directory_file/vostro_file_errore_404.php dove bisogna sostituire a directory_file e vostro_file_errore_404.php i nomi della directory e del file di errore.

Fatto questo non vi resta altro che iscrivervi a WebMaster Tools di Google e seguire le istruzioni, badando di scegliere come modalità di verifica il caricamento del file, e non l’inserimento dei meta tag!

Questo è tutto, gente!
Alla prossima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *