Giustino Borzacchiello

Mazz e panelle fann ‘e figl’ bbell…

2007-10-16

Per quanti di voi si siano trovati a passare per la Stazione di Napoli (ma ce ne sono in giro anche per la città): avete visto la nuovissima “splentente” pubblicità del Ministero della salute?? L’hanno fatta per festeggiare i 30 anni di operato.

Ora….

pane amore sanita

A parte l’infermiera dal sorriso “vieni qui che ti curo io, muahuahuhauha” molto degno di un film di Tarantino (roba da martellate sui denti), dico io, Tu, Ministero della Salute, spendi millemila miliardi di euri nostri, per una fotografia obrobriosa, di una infermiera inesistente (che almeno andiate a fotografare quei pochi infermieri rimasti che si fanno il culo con turni impossibili), e infiniti manifesti sei metri per tre, quando poi ci sono tutte quelle schifezze in giro per l’Italia (tanto da far costituire un’associazione apposita contro gli errori medici)!! Io lo dico che siamo il paese dei balocchi…..i soldi in Italia non ci stanno mai (per le cose serie….)

Mah…che Paese!

PS mi sono dimenticato di riportare il bellissimo stralcio di discorso del Ministro Livia Turco:

Il Servizio sanitario italiano è davvero equo e universalistico. Assicura a tutti, dalla culla alla fine della vita, le cure mecessarie, spesso di altissimo livelo e tecnologia, senza badare al costo, ma avendo come unico obiettivo il benessere del paziente.

Ho detto tutto!